state, il tempo è bello (nel senso che non piove) e quindi nelle sperdute lande
dell’alto Verbano si pedala: la mia bici da passeggio, manubrio in avanti e
cambio campagnolo. Quest’oggi ho inforcato la litoranea meridionale, da
Germignaga alla Rocca di Caldè: infelice decisione, al mercoledì è trafficata
dai mercatari. Essi si spostano con un parallelepipedo di ferro dal quale
spuntano appena quattro minuscole ruote, ma che genera, non so come, una gran
quantità di mefitici fumi carboniosi: un grosso tubo di ferro sparava esalazioni
all’altezza del mio naso. Il catrame che hanno messo nel serbatoio, usciva quasi
intonso da dietro (euro meno 15), ed oltre che tingermi i capelli grigi,
induceva stati di alterazione sensoriale: ho visto una signora vestita di
bianco, con una corona in testa ed il cuore fuori dal petto. Costei si ostinava
a confidarmi segreti, dal quarto al ventisettesimo, poi svoltavo verso il colle.
Sbuffando ed ansimando mi inerpicavo verso la cima della rupe, dapprima col
veloce velocipede, poi a piedi, e perciò il catrame entrava in circolo, e vedevo
altre strane persone: uno circondato da uccellini, che schiarivano la sua tunica
marrone, un’altro ricurvo, con le mani insanguinate. Quasi in vetta incontravo
una fontanella: provvidenziale visione! Sotto con la testa, a masticare l’acqua,
come fanno i cani: l’acqua mi colava verso l’orecchio, e nera cadeva a terra.
Con le gengive congelate, e satollo di liquido vitale, mi accorgevo di uno
strano ammennicolo metallico: qualcuno aveva posto un simbolo in prossimità
della fontana, tenuto in piedi da alcuni sassi. Una statuetta, raffigurante un
uomo con le braccia aperte, ma senza legni di dietro. E mentre la signora mi
voleva raccontare il ventottesimo segreto, e gli altri due volteggiavano a
mezzaria intorno a me, ecco, d’un tratto il miracolo! Misteriosamente l’uomo con
le braccia aperte è asceso al cielo, roteando come un boomerang, verso lo
strapiombo: probabilmente sarà arrivato a tuffarsi nell’acqua del lago! Beh,
poco male, tanto quello sapeva camminare, sull’acqua, di lago.

Annunci