Alla conferenza creazionista di Castellanza erano presenti molte persone, molte più di quanto, spesso, partecipano alle conferenze scientifiche. Il relatore ha iniziato in modo neppure troppo sbilanciato, simulando un atteggiamento di tolleranza e di apertura alla discussione. Posizione che non ha saputo nè potuto mantenere quando le domande (tutte di tesi opposta alla sua) lo hanno incalzato a riflessioni e considerazioni più puntuali e scientifiche.

Purtroppo non erano poche le teste, soprattutto giovani, che approvavano con il capo le corbellerie del relatore ed è anche per queste giovani teste (e contro coloro che queste giovani teste manipolano) che abbiamo il dovere di alzare la nostra voce e dimostrare la nostra presenza.

E’ stata una bella occasione per conoscere, però, anche persone intelligenti come Alberto Pirani sul cui blog è pubblicato un’interessante commento alla serata.

Annunci